Articoli con tag Rasgado

Lost Canvas Gaiden Sisifo: Capitolo 4

0

Capitolo 4
La Promessa

Scansioni Complete sul Forum

null

Capitolo 66 totale

Sisyphus si trova dinnanzi suo fratello, Ilias del Leone, il più forte e rispettato Cavaliere del Santuario con la proposta di abbandonare tutto ritirandosi in un luogo remoto e pacifico.

Sisyphus non può crederci: suo fratello, nonché suo maestro, non può fare proposte del genere. Credendolo un’altra illusione di Alkhes lo attacca, ma Ilias respinge facilmente l’attacco con il suo Plasma, scaraventando il giovane Sagittario al suolo.

Ora Sisyphus ha la certezza che quello è suo fratello, ma rifiuta il suo invito volendo a tutti i costi proteggere gli altri, ma Ilias non è d’accordo. Ha visto il suo oracolo per cui Sisyphus perderà sé stesso tradendo il Santuario e non è disposto ad accettarlo. Ma constatando che il fratello non vuole seguirlo lo colpisce con un potentissimo Lightining Crown che devasta anche la foresta.

Sisyphus ne è investito e sente che la sua stessa Armatura è rimasta ferita nell’anima: tale è il potere di Ilias che la stessa natura si piega a lui. Anche Alkhes in lontananza lo percepisce, biasimando il Leone per non essere in grado di esprimere i propri sentimenti.

Ilias, nuovamente addosso a Sisyphus, gli intima di seguirlo abbandonando il Santuario, ma Sisyphus non vuole cedere; ha fatto una promessa ad Aspros e Rasgado, ed ha intenzione di costruire il domani insieme a loro! Con questa promessa nel cuore, lancia il Cheiron’s Light Impulse a piena potenza, ma, con sua grossa sorpresa, Ilias ci cammina in mezzo come se niente fosse.

Biasimandolo per la sua scelta, Ilias scatena tutto il potere della sua Ottava Vista, scaraventando gli spiriti della foresta su Sisifo dilaniandogli l’armatura. Sisifo li subisce, ma non ha intenzione di cedere e, scorgendo una via come aveva fatto con il proprio alter ego oscuro, la imbocca attaccando il fratello. Con sua grossa sorpresa, però, Ilias sputa sangue dalla bocca, e non per un colpo ricevuto.

Basito, Sisyphus chiede spiegazioni al fratello, che risponde dicendo di avere la tubercolosi. Il suo destino è ormai scritto, la sua ricerca di superare i sensi ha gravato sul suo fisico al punto da ammalarsi e ormai non gli restano più molti anni. Ma la Terra gli ha detto che ritornerà in un’altra forma, ed è a Sisyphus che vuole affidare quel nuovo sé stesso, ed è a tale scopo che lo ha messo alla prova.

Sisyphus è in lacrime, incapace di accettare il Fato del fratello, ma Alkhes, appena sopraggiunta, gli promette di prendersi cura di lui e, complimentandosi per aver superato la prova, gli dona il manoscritto con un oracolo che gli sarà utile per la Guerra Santa. Sisyphus lo accetta chiedendole se il suo futuro sarà radioso, la Pizia gli risponde che il futuro è una ramificazione di eventi che dipende dal nostro agire e che sarà lui con le sue decisioni a scriverlo. Conscio di ciò, Sisyphus fa una nuova promessa al fratello, cioè di avere cura del suo erede e di guidarlo verso il futuro.

Di ritorno al Santuario, si scopre che l’oracolo mostra una piccola città italiana, di cui non si comprende il significato per più di dieci anni. Nello stesso periodo, mentre Sisyphus si trova in compagnia di Rasgado, sente la propria Armatura risuonare; è l’Armatura del Leone a chiamarlo!

E mentre Rasgado comprende che il piccolo Regulus è ancora vivo, Sisyphus si precipita a cercarlo per adempiere alla propria promessa!

Lost Canvas Gaiden Sisifo: Capitolo 2

0

Capitolo 2
L’Oracolo

Discussione sul Forum

null

Capitolo 64 Totale

Al Santuario, Sage ha richiamato l’appena investito Sisyphus per affidargli il compito di recarsi presso l’Oracolo di Delfi al fine di chidere numi circa l’esito della prossima Guerra Sacra. Ma ciò fa parte del piano di Ilias per mettere alla prova Sisyphus di modo che sconfigga il proprio lato oscuro. Sage ancora non comprende fino in fondo la scelta del Leone, ma ha compreso della sua malattia ai polmoni chiedendo spiegazioni al silenzioso Cavaliere d’Oro.

Mentre Sisyphus si dirige fuori dal Santuario, sente le voci degli altri apprendisti che non si stupiscono della sua investitura, non tanto per le sue capacità, ma credendolo raccomandato in quanto fratello del Cavaliere del Leone. Infastidito da ciò viene presto rassicurato da Rasgado e Aspros che si complimentano ancora per il risultato raggiunto, promettendogli che anche loro lo raggiungeranno presto.

Rincuorato, Sisyphus raggiunge Delfi, dove in un bosco viene attaccato da alcuni lupi che atterra senza volere. I lupi sono diretti all’Oracolo, come gli spiega Alkes, l’attuale Oracolo apparsa anch’ella sotto le spoglie di un lupo. Scusandosi dell’accaduto, Alkes si offre di fargli strada, assieme ai suoi amici. Con suo grande stupore, infatti, Sisyphus incontra Rasgado ed Aspros con le rispettive Armature!

I due gli spiegano di essere appena stati investiti e di averlo seguito nella missione, per poi attaccarlo violentemente all’improvviso. Sisyphus è stupito, chiedendosi se sia o meno un’illusione. Ma i due non gli lasciano il tempo di fare altro, cominciando a tempestarlo di colpi e biasimandolo per il suo carattere, considerato inadatto all’Armatura che indossa.

Al Santuario Ilias ripensa ancora alle ultime parole del Grande Sacerdote e conferma a sé stesso l’intenzione di aiutare il fratello a migliorarsi di modo da fare la parte nella Guerra Sacra che lui non potrà più svolgere.

Ancora in preda allo scontro coi due, Sisyphus cerca di reagire, quando si trova circondato da tanti sé stesso che insistono sul volere una vita normale invece che una da Cavaliere. Sisyphus vorrebbe zittirli, nel mentre viene attaccato violentemente dai due compagni. Deciso a dimostrare di che pasta è fatto, il giovane Sagittario risponde con il suo colpo più potente annullando l’illusione.

La ricomparsa di Alkes gli conferma che tutto ciò è stata una sua illusione per metterlo alla prova e, ora che l’ha superata, è pronta a mostrargli il suo futuro.

All’interno del tempio, davanti alla vera forma di Alkes, Sisyphus vede sé stesso con una Surplice addosso. Perché è questa la visione avuta dall’Oracolo, il Sagittario passato alle forze del male!

 

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Anecdote 9

0

Uscito da poco in patria, eccovi gli extra del nuovo volume dei Gaiden dedicato al segno del Toro! Per via dell’alto numero di pagine, però, non è questa volta presente un capitolo extra.

Tutte le Tavole Extra sul Forum

null

Lost Canvas Gaiden Sisyphus: Capitolo 1

0

Capitolo 1
Fratello Minore di un Eroe

Discussione sul Forum

null

Capitolo 63 totale

Diciassette anni prima della guerra contro Hades, vediamo dei giovani Sisyphus, Rasgado e Aspros ancora apprendisti. I tre sono in forma di osservatori in una zona dove il Grande Sacerdote ha visto brillare una stella malefica. Non devono combattere, ma solo attende l’intervento del Cavaliere assegnato, Ilias del Leone, fratello maggiore di Sisyphus!

Quando però, dei centauri briganti attaccano dei paesani indifesi, Sisyphus e Rasgado accorrono in loro aiuto, contro l’opinione di Aspros, ligio agli ordini. I ragazzi sembrano avere la meglio, fino all’arrivo dello Spectre loro capo che li sconfigge facilmente. Lo Spectre toglie loro le forze con le sue frecce ed è pronto a finirli, se non fosse per il tempestivo arrivo di Ilias, chiamato da Aspros, che sconfigge i nemici per poi rimproverare Sisyphus di non aver rispettato gli ordini.

Alcuni giorni dopo, Sisyphus si sta allenando con l’arco sotto l’occhio vigile del fratello, che lo rimprovera per non essere ancora in grado di comprendere il vento e la natura. Nel frattempo, un oracolo parla con il Leone attraverso un daino, rivelandogli di aver visto un’ombra nel futuro del fratello.

E’ passato un anno e Sisyphus è pronto per eseguire la prova per divenire Cavaliere d’Oro, cioè il riuscire a ferirne uno. Il suo avversario è Lugonis dei Pesci, che lo mette subito in difficoltà col suo cosmo velenoso. Ma Sisyphus non si è allenato per niente e, nonostante le ferite e il dolore, con tutte le sue energie, riesce a ferire Lugonis a un dito.

Sage lo nomina così Cavaliere ma Ilias interviene; non è sicuro delle qualità del fratello e vorrebbe metterlo di fronte ad un’ulteriore prova..

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Capitolo 5

0

Capitolo 5
I Semi sono il Futuro

Discussione sul Forum null

Capitolo 62 totale

Rasgado ha raccolto la promessa di Cor Tauri e, pregno dei suoi desideri, attacca con una nuova terribile tecnica, il Titan’s Nova! Cor Tauri e il Gigante vengono seppelliti all’interno del vulcano, con Encelado che medita vendetta. Fra le rovine, Rasgado ha una visione di un prato fiorito: è l’anima di Cor Tauri che gli mostra i fiori che lui ha protetto per generazioni e che gli affida prima di ricongiungersi ad Europa. Rasgado accetta, decidendo in quel momento che anche lui avrebbe vissuto come una Stella Gigante, come la stella Aldebaran!

Selinsa finisce il suo racconto dicendo che, successivamente, Rasgado aveva preso in cura lei e gli altri bambini, rammaricandosi però, per la sua morte in battaglia e paventando lo stesso fato per Teneo.

Il giovane Toro si trova, infatti, innanzi ad Encelado. Sebbene il corpo del Gigante sia stato sigillato, il colpo non è riuscito a fare altrettanto con il suo spirito che, usando il potere dell’Ichor del cuore di Cor Tauri, si è costruito un nuovo corpo con i resti degli automi. Deciso ad usare il potere dell’Ichor di Zeus per liberare il suo corpo e diventare più forte, fronteggia il giovane toro tempestandolo di colpi, come vendetta per il precedente Cavaliere che lo aveva sigillato. Teneo è alla mercé del nemico, non riuscendo a contrastare la sua incredibile forza, ma non vuole arrendersi, anche se ciò significasse perdere la propria vita. In quel momento, dall’armatura emerge lo spirito di Rasgado che lo loda e sprona a dare il massimo. Rinforzato dallo spirito del maestro, Teneo si lancia all’attacco con tutta la forza di cui dispone, riuscendo a colpire il gigante e a strappargli il cuore di Cor Tauri e l’Ichor con cui si era rianimato. Senza di esso, Encelado è perduto e la vittoria è del giovane Cavaliere.

Al santuario, Selinsa attende il ritorno dell’amico, Shion la raggiunge dandole la notizia della sua vittoria. Mentre la ragazza corre ad accogliere l’amico, Shion commenta di come Teneo si sia avvicinato alla forza del maestro e, ne è sicuro, riuscirà di certo ad eguagliarlo un giorno, divenendo un grande Cavaliere.

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Capitolo 4

0

Capitolo 4
Il Guardiano

Discussione sul Forum
null
Capitolo 61 Totale

I due guerrieri sono entrati nell’Etna e fra la lava e i resti degli automi usati nell’antichità per creare il sigillo, si ritrovano davanti Encelado, fratello di Tifone e sua avanguardia. Il Gigante è desideroso di liberare i fratelli e di tornare con loro alla conquista della Terra, per vendicarsi degli dei che li hanno imprigionati, e mostra la sua incredibile forza ai due intrusi. Rasgado tenta di fermarlo, ma il Gigante è troppo potente. Cor Tauri giunge in suo aiuto e insieme attaccano con i loro colpi più potenti. Ma Encelado ribatte con il suo Gigan Loud, annullando i loro colpi e scaraventandoli contro la roccia. Il Gigante è veramente oltre la portata dei due e, ormai sicuro della sua vittoria, è pronto a librarsi fuori dal vulcano e a rivedere di nuovo il cielo. Scariche elettriche, però, lo fermano, è Cor Tauri che con tutto il suo corpo cerca di fermarlo. Cor Tauri ha scatenato tutto il potere dell’Ichor racchiuso nel suo cuore ed è pronto a sacrificarsi per rinforzare il sigillo. Con questa decisione, sprona il Cavaliere a colpire, per seppellire entrambi nelle profondità del vulcano. Rasgado esita, ben sapendo che ci sono delle persone che attendono il ritorno dell’automa. Ma Cor Tauri non è preoccupato, perché sa che ci sarà il cavaliere del Toro per loro. Accettando questa promessa, Rasgado, si accinge ad attaccare per onorare il sacrificio del proprio compagno!

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Capitolo 3

0

Capitolo 3
Coloro che Devono Essere Protetti

Discussione sul Forum null

Capitolo 60 totale

Rasgado prende in pieno il diretto di Cor Tauri, resistendo al colpo. E’ sua intenzione convincere il Gigante ad aiutarlo e non si fermerà davanti a nulla! Cor Tauri, da parte sua, è preda del suo stesso potere, cominciando a generare lampi incontrollati. Rasgado si pone a difesa di Selinsa, sorprendendo sia la bambina che l’automa, poi, fermo nella propria convinzione, lancia un potentissimo Great Horn destinato al cuore del Gigante. Il colpo ha l’effetto sperato e Cor Tauri ha flashback della sua vita passata, quando aveva cominciato a difendere l’isola di Creta. All’epoca, l’isola era governata da Europa, che curava gli abitanti come i suoi tre figli, ma non solo loro, la donna aveva cura anche di Cor Tauri, considerandolo non un semplice automa ma parte della propria famiglia. Ciò aveva riempito il cuore di Cor Tauri che si era deciso più che mai a difendere la progenie di Europa, cioè i figli di Creta. Ricordato ciò e grazie al colpo di Rasgado, Cor Tauri riesce a riprendere possesso del proprio potere, contenendo le scariche elettriche.

In superfice, l’automa rivela la propria decisione ai suoi bambini, dicendo che ha intenzione di seguire il Cavaliere per proteggere un’ultima volta i figli di Creta. I bambini non vogliono ma Selinsa li ferma, avendo compreso i sentimenti del maestro, gli promette che continuerà a vivere come lui gli ha insegnato.

Confortato da ciò, Cor Tauri segue Rasgado alle pendici dell’Etna, all’entrata della tana di Tifone, riusciranno i due a ricostruire il sigillo?

Torna all'inizio