Lost Canvas Italia

Tutte le news su Lost Canvas in Italia

Lost Canvas Gaiden Sisifo: Capitolo 3

0

Capitolo 3
Arco e Corda

Discussione sul Forum

null

Capitolo 65 Totale

 

L’Oracolo rivela a Sisyphus che se vuole leggere i manoscritti sul futuro dovrà prima sconfiggere la sua parte oscura, nata proprio da quei manoscritti, secondo cui sarà il Sagittario stesso ad intromettersi nei piani di Athena, facendo soffrire lei e i suoi compagni e cedendo infine al male.

Sisyphus non può crederci, ma non ha il tempo di controbattere l’Oracolo, in quanto il Sagittario Oscuro lo attacca con le sue frecce di tenebre. Implacabile, il Sagittario continua a colpirlo senza concedergli un’attimo di respiro, ma Sisyphus non vuole credere al futuro da lui rappresentato e lo attacca col suo Cheiron Light Impulse!

L’attacco sembra avere effetto e Sisyphus, facendo fede nei suoi compagni, si dirige dall’Oracolo pronta a smentirla, ma il Sagittario Oscuro gli si para nuovamente dinnanzi biasimandolo per la sua debolezza dovuta all’affidarsi sempre agli altri. Detto ciò gli scaglia contro con la versione oscura del Cheiron.

Sisyphus, investito dal colpo, ripensa a quando incontrò per la prima volta Ilias scoprendo di esserne il fratellastro. All’epoca, in un attacco dei Black Saint, Sisyphus era corso in aiuto di alcuni suoi amici, intrappolati dal fuoco, troppo debole per tirarli via, ma deciso a proteggerli, era stato salvato dal potere di Ilias. In quel momento era nato in lui il desiderio di ottenere la forza da Cavaliere per proteggere tutti coloro che gli erano cari.

Rafforzato da questo ricordo, Sisyphus fronteggia nuovamente la sua parte oscura, che lo biasima ancora per i suoi dubbi e lo minaccia con la freccia nera del Sagittario. Sisyphus risponde con la freccia d’oro ma esita temendo di non farcela. Una voce lo spinge a cercare la propria via non con gli occhi ma con l’anima, cercando il suo percorso da seguire. Sisyphus , chiudendo gli occhi, lo vede, un percorso costellato dai suoi compagni, e conscio che la via che ha scelto sarà ardua non si tira indietro non temendo altro che il poter diventare come il Sagittario che ha davanti. Forte di ciò, scaglia la freccia sconfiggendo il Sagittario oscuro, che si complimenta per la sua forza di volontà.

Sisyphus , però, non ha il tempo di gioirne, perché Ilias, l’autore della voce che l’ha spronato, gli si pone dinnanzi facendogli l’ultimo quesito; sarebbe pronto il Sagittario ad abbandonare la propria armatura per ritirarsi in un luogo pacifico con lui?

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Capitolo 5

0

Capitolo 5
I Semi sono il Futuro

Discussione sul Forum null

Capitolo 62 totale

Rasgado ha raccolto la promessa di Cor Tauri e, pregno dei suoi desideri, attacca con una nuova terribile tecnica, il Titan’s Nova! Cor Tauri e il Gigante vengono seppelliti all’interno del vulcano, con Encelado che medita vendetta. Fra le rovine, Rasgado ha una visione di un prato fiorito: è l’anima di Cor Tauri che gli mostra i fiori che lui ha protetto per generazioni e che gli affida prima di ricongiungersi ad Europa. Rasgado accetta, decidendo in quel momento che anche lui avrebbe vissuto come una Stella Gigante, come la stella Aldebaran!

Selinsa finisce il suo racconto dicendo che, successivamente, Rasgado aveva preso in cura lei e gli altri bambini, rammaricandosi però, per la sua morte in battaglia e paventando lo stesso fato per Teneo.

Il giovane Toro si trova, infatti, innanzi ad Encelado. Sebbene il corpo del Gigante sia stato sigillato, il colpo non è riuscito a fare altrettanto con il suo spirito che, usando il potere dell’Ichor del cuore di Cor Tauri, si è costruito un nuovo corpo con i resti degli automi. Deciso ad usare il potere dell’Ichor di Zeus per liberare il suo corpo e diventare più forte, fronteggia il giovane toro tempestandolo di colpi, come vendetta per il precedente Cavaliere che lo aveva sigillato. Teneo è alla mercé del nemico, non riuscendo a contrastare la sua incredibile forza, ma non vuole arrendersi, anche se ciò significasse perdere la propria vita. In quel momento, dall’armatura emerge lo spirito di Rasgado che lo loda e sprona a dare il massimo. Rinforzato dallo spirito del maestro, Teneo si lancia all’attacco con tutta la forza di cui dispone, riuscendo a colpire il gigante e a strappargli il cuore di Cor Tauri e l’Ichor con cui si era rianimato. Senza di esso, Encelado è perduto e la vittoria è del giovane Cavaliere.

Al santuario, Selinsa attende il ritorno dell’amico, Shion la raggiunge dandole la notizia della sua vittoria. Mentre la ragazza corre ad accogliere l’amico, Shion commenta di come Teneo si sia avvicinato alla forza del maestro e, ne è sicuro, riuscirà di certo ad eguagliarlo un giorno, divenendo un grande Cavaliere.

Lost Canvas Gaiden Aldebaran: Capitolo 2

0

Capitolo 2
Il Pugno dell’Onestà

Topic sul Forum

null

Capitolo 59 Totale

Al Santuario Aspros e Sisyphus discorrono sul possibile risveglio dei Giganti e sul fatto che Rasgado sia stato mandato in missione per impedirlo. Aspros dubita del Cavaliere quando due anni prima non è riuscito nemmeno a salvare Ilias e Regulus in America. Ma Sisyphus ha fiducia nel Cavaliere del Toro, ed è sicuro che porterà a termine il suo compito.

Rasgado si confronta con il gigantesco Cor Tauri, grosso il doppio di lui, sotto le incitazioni dei bambini che inneggiano al gigante. Rasgado è frustrato, non solo dai dileggi dei bambini, ma dal fatto che Cor Tauri non voglia ascoltarlo. Il Cavaliere non è, infatti, lì per affrontarlo bensì per chiedere il suo aiuto. Infastidito, cerca di fermare l’avversario con il suo Titan Break, che sembra investire il gigante. Fra i bambini, una piccola Selinsa gli si avventa contro incolpandolo della sconfitta del proprio protettore, ma Cor Tauri non è sconfitto e ribatte con il suo Ichor Nova, rovesciando il terreno sui due.

Rasgado si ritrova così nel famoso labirinto del Minotauro in compagnia di una contraria Selinsa. La bambina, infatti, crede che Rasgado sia cattivo avendo ingaggiato battaglia col suo maestro, che in passato l’ha salvata da quel labirinto dove i suoi genitori l’avevano abbandonata. Ma Rasgado ha tutte altre intenzioni; la sua missione è, infatti, rinforzare il sigillo su Tifone, e per farlo, ha bisogno dell’aiuto di Cor Tauri. Come gli spiega la bambina, Cor Tauri è in realtà un’automa creato nell’antichità da Dedalo per proteggere l’isola di Creta, e a dargli la vita è stato l’Ichor di Zeus racchiuso nel suo cuore, ed è proprio di quest’Ichor che Rasgado ha bisogno per rinforzare il sigillo su Tifone. All’improvviso, Cor Tauri irrompe sulla scena alla ricerca di Selinsa, l’automa sembra malandato e preda di improvvise fiammate. Selinsa spiega a Rasgado che l’automa è vecchio e non è più in grado di gestire il suo stesso potere, per questo evita i combattimenti. Rasgado ha ormai compreso i sentimenti dell’automa e, più deciso che mai a convincerlo alla sua causa, prende in pieno un pugno del Gigante!

Lost Canvas Gaiden Asmita: Capitolo 5S + Anecdote 8

0

Capitolo 5S + Anecdote 8

Come consuetudine, nella versione Tankobon dell’Anecdote dedicato al Cavaliere di Virgo, la Shiori regala alcuni Extra (potete trovarli al link in Riferimenti a fine articolo), oltre ad offrirci un Capitolo Extra, ivi riassunto.

Encounter with Imitation of God

Kagaho si risveglia negli Inferi. Ancora oppresso dei suoi ultimi istanti di vita, si chiede quanto tempo sia trascorso dalla sua morte mentre vaga per l’Inferno. Qui incontra un giovane con in braccio un cucciolo che gli rivela che sta cercando dei bambini. Poi gli chiede se anche lui è alla ricerca di qualcuno per poi scoprire che sta cercando il suo fratellino Sui. Kagaho è esterrefatto, mentre il giovane, rammaricato per la situazione in cui versano i defunti, gli chiede se non fosse meglio creare per loro un mondo senza dolore. Quel ragazzo è Aaron, l’uomo destinato a contenere lo Spirito di Hades, e quell’incontro è l’inizio di una solida alleanza..

Riferimenti

Capitolo 5S HQ; Cover + Extra HQ dell’Anecdote 8

Lost Canvas Gaiden Asmita: capitolo 4

0

Capitolo 04
I Legami del Destino

Capitolo 57 Totale

Asmita, furioso, colpisce Atavaka con tutta la sua forza togliendogli i cinque sensi e successivamente anche il sesto, il settimo e persino l’ottavo! Atavaka sembra finito, ma non è così! Lo Spectre ritorna colpendo Asmita con il suo Mate Muhorin, che non solo priva dei sensi, ma li sostituisce col dolore. Atavaka è sopravvissuto al Sacro Virgo facendosi scudo delle anime da lui assorbite e rimprovera Asmita di voler raggiungere l’Illuminazione senza privarsi del dolore e di tutte le cose terrene come ha fatto lui. Biasimandolo per questo, lo annulla in un mondo di oscurità. Immerso in questa oscurità, Asmita ripensa a un colloquio avuto con Buddah sulla ragione del dolore e sul senso di vuoto che gli lasciava. Buddah ribatté che il dolore fa parte della vita e che bisogna comprenderlo e accettarlo per comprendere meglio la vita stessa. Tornato al presente, Asmita ritorna alla Luce, ma non per merito suo, bensì per le anime dentro Atavaka che, guidate da Ahimsa, sono intervenute per salvarlo. Commosso, il Cavaliere si prepara all’ultimo attacco contrastando il colpo dello Spectre, per poi gettarlo nella ruota della reincarnazione, di modo che non possa più rinascere come Spectre. Il rimprovero di Virgo è di non aver accettato il dolore comprendendo che la vita è un’universo. Con lo Spectre sconfitto, Ahimsa, per quanto debole, è libero e chiede al suo vecchio amico cosa deve fare. Asmita risponde parlandogli di Athena, la dea per cui combatte. Quando Asmita la vide per la prima volta, piccola, fragile e umana, aveva biasimato la sua vita colma di dolore, ma ora comprende che anche se nella vita c’è il dolore c’è anche altro: è quello per cui vale sempre la pena di lottare. Compreso questo, Ahimsa entra nella ruota con lo scopo di rinascere e di poter rivedere il Cavaliere. Anche Asmita si rialza conscio di ciò che ha imparato con l’ultima lotta e pronto ad affrontare l’imminente Guerra Sacra con la massima determinazione!

Riferimenti


Scansioni MQ e HQ; Traduzione ITA, ENG e FRA

Lost Canvas Gaiden Asmita: Capitolo 3

0

Capitolo 3
La Verità del Nirvana

Capitolo 56 Totale

Asmita e Atavaka, i due uomini più vicini agli dei, sono finalmente a confronto; lo Spectre è lì per prendersi l’anima di Ahimsa. Asmita è in svantaggio e lo Spectre si appropria subito del giovane indiano. Il suo scopo non è dargli l’immortalità, come promesso, ma unirlo a sé per implementare il proprio potere: Atavaka vuole diventare talmente potente da sottomettere tutti gli Inferi, sconfiggendo il suo stesso Signore. Asmita, bloccato dallo Spectre, non riesce ad impedire che ciò avvenga, e il giovane, in lacrime, viene inglobato nell’armatura di Atavaka. Il Cavaliere d’Oro è ora furioso e si accinge a farla pagare allo Spectre ma Kagaho si frappone nuovamente fra i due, deciso ad ultimare il loro scontro e dando così via libera ad Atavaka. Asmita non ha intenzione di perdere tempo con lui, ma nemmeno lo Spectre ha più intenzione di giocare: imprigiona subito il Cavaliere nel suo Crucify Ankh, deciso a bruciarlo fino all’osso. Sembra riuscirci, tanto da apprestarsi ad andarsene, ma una voce lo chiama; è’ il fratellino Sui, che, sconvolto, chiede a Kagaho perché brucia qualsiasi cosa, compreso sé stesso. L’animo di Kagaho vacilla di fronte al suo tormento interiore, tormento individuato da Asmita e usato contro di lui una volta liberatosi della croce di fuoco ansata. Lo Spectre è ora furibondo per questa intromissione nel suo privato e attacca con tutta la sua potenza lanciando tre Corona Blast insieme, un colpo che metterà in difficoltà un altro Cavaliere d’oro in futuro. Ma Asmita non ha intenzione di portare oltre lo scontro e, una volta difesosi col Khan, attacca con un potentissimo Tenma Kokufu annientando lo Spectre. Altrove Atavaka è tornato nella sua dimora, soddisfatto di aver aggiunto un’altra anima alla sua collezione, quando Asmita appare dinnanzi a lui, deciso a vendicare l’anima dell’amico. Senza ulteriori indugi attacca con un rabbioso Tembu Horin, il più potente colpo della vergine, il Sacro Virgo!

Riferimenti


Scansioni MQ e HQ; Traduzione ENG e FRA

Lost Canvas Gaiden Asmita: Capitolo 2

0

Capitolo 02
Voce non Udita

Capitolo 55 Totale

In Jamir una giovane Yuzuriha percepisce il risveglio di una Stella Malefica e cerca di contrastarla prima che possa manifestarsi sulla Terra. Ma tale potere è troppo grande per la guerriera che soccomberebbe se non fosse per il tempestivo arrivo di Hakurei. L’anziano maestro riconosce che la Stella appartiene allo Spectre Atavaka e che Asmita si è già recato in Ade per affrontarlo; ma sa bene dei dubbi del Cavaliere dopo aver visto la natura umana di Athena. Conscio di ciò, si chiede fino a che punto Virgo sia pronto a combattere il nemico. Negli Inferi Asmita e Ahimsa proseguono il loro percorso fra gli spiriti dei dannati: il giovane indiano è sgomento di fronte allo straziante stato in cui si trovano quelle povere anime e, sconvolto, non riesce ad accettare l’idea che anche sua madre possa trovarsi nelle stesse condizioni. All’improvviso, i defunti e l’ambiente circostante vengono inceneriti da terribili fiamme nere: è Kagaho di Bennu, pronto a fare lo stesso col corpo del Cavaliere d’Oro. Gli attacchi dello Spectre, però, si infrangono contro il Khan di Asmita, la potente barriera del Cavaliere della Vergine. Ma questo non ferma lo Spectre che continua ad attaccare con furia, incurante del dolore. Nel frattempo, alla spalle di Ahimsa riappare Kagehoshi, sorprendendo il ragazzo che lo credeva morto per mano di Asmita. Ma lo Spectre ribatte che lui è immortale e che anche Ahimsa può diventarlo, se accetta di unirsi ad Atavaka; anzi, non solo lui, ma anche sua madre potrebbe essere liberata dagli orrori dell’Inferno se accettasse. Il ragazzo è tentato, ma all’improvviso spiriti maligni si frappongono fra i due, permettendo ad Asmita, che li aveva richiamati, di liberare l’amico dalle grinfie dello Spectre, spezzando la sua illusione. Kagehoshi è, infatti, Atavaka camuffato, giunto lì per prendere di persone l’anima del giovane. Riuscirà Asmita a difendere l’anima dell’amico?

Riferimenti


Scansioni MQ e HQ; Traduzione ENG e FRA

Torna all'inizio