Articoli con tag Regulus

Lost Canvas: Capitolo 196

1

Capitolo 196
Il Giorno del Destino

Base Crew ringrazia particolarmente Sagitter, per il fondamentale apporto negli ultimi capitoli!

(altro…)

Lost Canvas – Capitolo 196

0

Lost Canvas: Capitolo 196 – Spoiler

Zelos della Rana ed alcuni soldati di Hades arrivano al villaggio indiano, ma lo trovano deserto, col solo Ilias ad attenderli. Dopo aver subito le parole di scherno del ridicolo avversario, il Leone ricorda che tutti gli esseri viventi fanno parte del Cerchio della Vita e che gli spectre ostentando la loro immortalità, cercano di rompere il naturale equilibrio delle cose. Senza scomporsi, Ilias annichilisce i suoi primi avversari ma, alle sue spalle, appare Rhadamanthys. Il Gigante degli Inferi è intenzionato ad uccidere rapidamente l’adulto Cavaliere d’Oro, che però intende impedire alla Viverna di interferire col Ciclo della Vita. Distante dal villaggio, Rasgado, indossata l’Armatura del Toro e con in braccio Regulus, sta guidando i civili del luogo al sicuro dalle mire assassine degli spectre. Regulus si sveglia e chiede al Toro dove sia finito suo padre. Rasgado risponde di aver avuto da Ilias la missione di portare tutti al sicuro e che, a breve, il Leone li avrebbe raggiunti. Dalle acque del fiume appare Valentino dell’Arpia, che costringe Toro allo scontro, mentre Regulus approfitta per tornare indietro a cercare il padre. Arrivato al villaggio, trova Ilias in terra e sanguinante con addosso i piedi dell’arrogante e trionfante Rhadamanthys.

Lost Canvas: Capitolo 195

2

Capitolo 195: Ilias

Riviviamo assieme a Regulus il ricordo di quanto accaduto dieci anni prima. Ilias viveva a stretto contatto con la natura in un rapporto di reciproco rispetto; Regulus, a soli cinque anni, non poteva capire a pieno suo padre, malgrado il suo talento innato nell’osservare. Un giorno Rasgado di Toro, novello Cavaliere d’Oro, giunge da loro per riportare Ilias al Grande Tempio, poiché la Terra era minacciata dalla rinascita degli Spectre ed il Leone era considerato il Cavaliere d’Oro più forte. Ma Ilias non sembra intenzionato a lasciare i luoghi ove si trova, non soltanto perché lì è sepolta la sua compagna. Irruento ma bonaccione, Rasgado mette da parte la forza e risolve di non muoversi da lì se non con Ilias. Ma Ilias sembra che conosca già il suo destino e si prepara a reindossare la sua corazza per l’ultima volta, dato che un male grave sembra affliggerlo e sente che è vicino l’uomo del suo destino.

(altro…)

Lost Canvas: Capitolo 194

2

Capitolo 194
La Memoria del Leone


Rhadamanthys cerca di dimostrare a Regulus che, essendo un uomo, non potrà mai superare il potere divino infuso in lui da Hades e lo attacca con il Greeding Roar. Ma il giovane Leone, pur ammaccato, è sopravvissuto ed è pronto ad emulare la tecnica appena osservata. La Viverna vede in lui il volto di un uomo che aveva già incontrato e viene investito dal colpo di Regulus che gli porta via l’elmo spezzandone un corno. L’uomo in questione è Ilias di Leo, che in passato aveva già causato la rottura dell’elmo della Surplice della Viverna. Regulus accusa Rhadamanthys di essere causa della morte di Ilias, suo padre.

(altro…)

Lost Canvas: Capitolo 193

2

Capitolo 193: Cammino da Seguire

Tenma si attarda fuori dal Tempio e viene raggiunto da Pandora: solo quattro ore al completamento del Lost Canvas. La Dark Lady si confronta con Temna su Aaron e confessa la sua intenzione ferrea di ucciderlo. Tenma, colpito dalle parole di Pandora, riflette sul grande quesito dell’umanità circa il libero arbitrio ed il destino. Un emozionato Yoma ha assistito al tutto al sicuro e soddisfatto delle azioni di Partita la ringrazia, confermando le sue intenzioni ma lasciando anche trapelare i sentimenti che provava per la Messaggera di Athena. Ma non è appagato, così dà il via al Tempio di Saturno dove aveva lasciato in sospeso Rhadamnthys e Regulus. La Viverna Divina ed il Giovane Leone danno inizio ad un combattimento sbalorditivo.

(altro…)

Torna all'inizio