Saint Seiya Saintia Sho: Capitolo 20

0

Capitolo 20

Lo spirito del volto

null

Vicino al Santuario, si ergono le rovine del tempio di Eris, qui Mayura, insieme ai suoi allievi, Mirai e Shinato, osserva il riunirsi di spiriti malevoli. Mirai chiede alla maestra se quegli spiriti sono i sopravvissuti dell’esercito di Eris, ma Mayura risponde che sono solo i sentimenti maligni degli esseri umani che li spingono a riunirsi in quel luogo. Tuttavia gli spiriti sono sempre di più e sempre più agitati, tanto da cercare di attaccare i tre. Quando all’improvviso, decine di meteore li fermano; è Shoko, giunta a loro pronta alla lotta!
Mayura, stupita della sua presenza, le chiede perché è lì quando Saori è ormai prossima a partire per il Santuario.
Shoko risponde che è proprio per volontà di Saori che è in quel luogo e ripensa al colloquio avuto con lei giorni prima.
A villa Kido, Saori aveva accolto le tre saintie constatando il loro miglioramento dovuto all’allenamento con Marin. Ma quando le tre si dicono pronte ad accompagnarla al Santuario, Saori ordina loro di recarsi in aiuto di Mayura alle rovine del tempio di Eris, perché non vuole che i crescenti spiriti danneggino la sua missione al Santuario. Le tre non vogliono obbedire, preferendo difenderla in quella difficile missione, ma una voce nuova rassicura le tre; è Shun di Andromeda, che assicura loro di aver cura di Saori insieme ai suoi fratelli.
Saori è più tranquilla, in più aggiunge che non è sua intenzione combattere, bensì parlare coi cavalieri d’oro per convincerli di essere Athena, come ha già fatto con Aiolia del Leone e Aphrodite dei Pesci.
Ricordando quel momento, le tre si presentano a Mayura che accetta di far loro da balia, per far si che, giovani ed inesperte come sono, non si facciano del male. Ma Shoko, indossando la propria armatura, ricorda che ha scambiato una promessa con Saori, una promessa di tornare entrambe sane e salve dalle loro rispettive missioni.
Intanto, Saori è giunta al Santuario accompagnata dai quattro cavalieri. Qui viene avvicinata dal messo del Grande Sacerdote, mandato per guidarla fino a lui. Ma qualcosa va storto, e Saori cade trafitta da una freccia al petto. Altrove, Shoko percepisce che a Saori è successo qualcosa; come si evolverà ora la vicenda?

Lost Canvas Gaiden Shion: Capitolo 4

0

Capitolo 4

Turning Point

null

Capitolo 78 totale

Manigoldo continua a combattere contro la proiezione di Kairos, scagliando il suo Sekishiki Konsoha, approfittando del fatto che si trovi dinnanzi solo un’anima. Ma la sua tecnica è inutile contro un dio ancestrale e il cavaliere si chiede in che situazione si trovi Shion.
Intanto, nel Pandora Box di Aries, Shion continua a vedere i ricordi di Avenir, mentre si lancia da solo all’attacco contro un manipolo di spettri, annientandoli con uno Starlight Extinction. Hakurei appare alle spalle del gold, rimproverandolo di non aver aspettato gli altri, Avenir risponde che lo ha fatto per guadagnarsi la loro fiducia, ma Hakurei replica che in realtà è lui a non riuscire a fidarsi dei suoi nuovi compagni. Il cavaliere ha colto nel segno e Avenir rivela che il Saint di Aries, come prima difesa, in genere è sempre il primo a cadere e, non essendoci riuscito nel futuro, vuole farlo nel passato per assicurare la vittoria della guerra.
Shion percepisce bene i sentimenti del vecchio cavaliere, pieno di rimpianto per ciò che ha vissuto e impossibilitato a perdonare né sé stesso né Ade.
Alle spalle di Shion, all’improvviso, appare Kairos, vestito della propria armatura, che chiede al giovane se si diverte a guardare i ricordi di un perdente.
Shion, offeso dalle sue parole, gli chiede perché è così preso dal destino dei cavalieri dell’Ariete, ma Kairos risponde che è del suo destino che gli importa, perché in futuro la sua goccia genererà qualcosa di grande che lui non vuole che accada. Detto questo, Kairos attacca col suo Real Marvellus, investendo Shion con lame nere. Nel colpirlo, Kairos maledice Khronos che ha capito essere dietro al viaggio nel tempo di Avenir nel tentativo di non far avverare il suo futuro, ma Kairos ha intenzione di mettergli i bastoni fra le ruote eliminando Shion di modo da rendere inutile l’agire di suo fratello.
Con sua grande sorpresa però, Shion si libera del suo colpo generando una luce simile allo Starlight. Il ragazzo controlla l’armatura che sa, essendo dentro il suo scrigno, essere l’unica cosa reale lì dentro e dichiara di essere pronto a farsi carico dei sentimenti di Avenir per salvare il futuro.
All’esterno, Manigoldo percepisce la rabbia di Shion crescere e si preoccupa che ceda ai sentimenti racchiusi nella cloth.
Kairos commento che il viso di Shion è cambiato, ma che non basterà per sconfiggerlo, in effetti, il colpo di Shion non riesce a contrastare il Real Marvellus di Kairos e il ragazzo viene nuovamente investito dal colpo vedendo la cloth di Aries finire in pezzi.
Fra i frammenti, però, Shion intravede Avenir e il suo desiderio di salvare il futuro insieme ai suoi nuovi compagni. Rianimato da tale visione, Shion si rialza, con Kairos che si sorprende al vedere i frammenti dell’armatura proteggerlo dal suo colpo.
Shion si fa forza delle ultime volontà di Avenir e, pregno di esse, riesce a scagliare una potente Stardust Revolution in grado non solo di contrastare il colpo di Kairos, ma anche di colpirlo. E mentre Kairos si stupisce che un semplice ragazzino sia riuscito ad arrivare a tanto, Shion gli spiega che è grazie alle volontà di tutti i cavalieri dell’Ariete passati che è riuscito a farlo, e grazie ad essi, potrà combattere per un nuovo futuro di pace!

Saint Seiya Episode G. A. ; Capitolo 20

0

Capitolo 20

Prova

null
Shura è testimone di un grandioso scontro, con Shiryu, cavaliere d’oro di Libra, all’attacco con un potentissimo Rozan Shoryu-Ha, a confronto con la difesa a braccia incrociate di Sigurd!
La difesa ha successo e il colpo di Shiryu si infrange contro di essa, lasciando il cavaliere sempre più ferito. Sigurd si stupisce che egli voglia continuare a lottare, chiedendone il motivo, ma Shiryu risponde solo che non ha intenzione di lasciare andare l’occasione datagli dagli dei di lottare fra passato e presente.
Non capendo le sue parole, Sigurd attacca nuovamente con le decine di lance create dalla sua spada Gram.
Shiryu, deciso a non cedere, risponde con il massimo a sua disposizione; la sacra spada Excalibur! Col quale spezza tutte le lance di Sigurd. Come finirà lo scontro?

Saint Seiya Episode G.A. : Capitolo 19

0

Capitolo 19

Eroi del Domani

null
Sigurd, per nulla preoccupato di trovarsi di fronte un gold saint, attacca nuovamente con la propria spada che Shura nota essere ora come gli artigli di un drago.
Shiryu evita con fatica l’attacco, venendo in parte colpito, ma con grande sorpresa di Sigurd, il cavaliere riesce a colpirlo a sua volta. Sigurd lo comprende; il cavaliere è in grado di attaccare senza il bisogno della vista!
Sigurd gli chiede da quando è cieco, e Shiryu risponde che è una vecchia ferita che va e viene, ma non è grazie a quello che lo ha colpito, bensì grazie agli incitamenti dei propri amici.
Shiryu li sente; Shun lo sprona a rialzarsi, Hyoga ad andare sempre avanti, Ikki di incenerire il nemico e infine Seiya gli rammenta di quando erano giovani, quando combattevano per la giustizia e sorpattutto per divenire gli eroi del domani!
Con le loro parole nel cuore, Shiryu attacca con un potente Rozan ShoryuHa!

Saint Seiya Saintia Sho: Capitolo 19

0

Capitolo 19

Notte Prima della Battaglia Decisiva

null

Mii sta facendo rapporto a Saori sulla distruzione dell’Accademia, sincerandosi delle condizioni della sua signora, visibilmente preoccupata, ma Saori la rassicura, non deve pensare a lei e convoca Shoko e Xiaoling.
Le due sono ancora sconvolte per ciò che è accaduto all’accademia, ma Saori le avverte che quello era solo il primo passo del Santuario che ora si appresterà ad attaccarle direttamente. Nonostante ciò, Saori ordina alle tre di allontanarsi andando a stare in una villa sulle montagne di sua proprietà. E quando le tre provano a rifiutare, Saori spiega che col loro livello di forza non pensa siano in grado di affrontare le prove che le aspettano, perciò ha pensato di farle addestrare. Dalla finestra appare così Marin dell’Aquila, chiamata da Saori e pronta ad addestrare le tre.
Giorni dopo, alla villa sulle montagne, Marin addestra le tre spingendole ad attaccarla tutte assieme, non avendo la pazienza di Mayura. Le tre non se lo fanno ripetere, ma Marin le contrasta facilmente mandandole a terra. Shoko, stupita della sua forza, ci riprova, ma Marin la evita facilmente rimproverandola di attaccare senza un minimo di strategia, per poi atterrarla con una tecnica che Shoko ha già visto una volta; il Ryuseiken!
Marin la consiglia come una tecnica adatta al suo stile di combattimento, per poi esortare le tre a riprendere la lotta.
Intanto, al Colosseo, Tatsumi commenta la sua distruzione ad opera dei silver saint, chiedendo a Saori se non sia il caso di richiamare le Saintie. Ma Saori ha già preso la sua decisione, la battaglia è prossima e lei la vuole combattere con le sue forze, senza dover essere di peso a nessuno.
Al Santuario, Saga ha richiamato ben otto gold saint, che informa del tradimento di alcuni saint orchestrato da Saori Kido, forse la depositaria di una qualche divinità malvagia. Intuendo un loro prossimo attacco, Saga, nelle vesti di Gran Sacerdote, ordina ai cavalieri d’oro di presiedere le loro case preparandosi all’imminente battaglia, una battaglia che sicuramente li vedrà vincitori!
Giunto all’Ottava Casa, Milo dello Scorpione guarda il Santuario con preoccupazione, intuendo che qualcosa di grave sta per accadere.

Lost Canvas Gaiden Shion: Capitolo 3

0

Capitolo 3

Cross Road

null

Capitolo 77 totale

Kairos, così si presenta l’uomo vestito in modo strano agli abitanti di Mu. Kairos li attacca, alla ricerca della cloth di Aries che vuole distruggere, ma sul suo cammino è bloccato da delle fiamme, è Yugo del Centauro che gli sbarra la strada! Ma Kairos non si lascia intimorire e trasforma il cavaliere in un bambino con il Rewind Bio! Kairos non l’ha ucciso perché vuole dei testimoni sul suo trionfo su Chronos che ha usato Avenir per i suoi scopi. Per fortuna, il cloth di Aries è protetto, di modo da non poter essere distrutto, perciò Kairos lo blocca nel tempo insieme a tutti gli abitanti del paese, felice di aver contrastato i piani del fratello.
Questa è la storia narrata dal bambino che si presenta così come Yugo del Centauro. Manigoldo, al sentire il nome delle due divinità del tempo, si tira indietro, affermando che loro non possono nulla contro divinità ancestrali. Yugo è conscio di ciò, ma sono i primi a giungere in quel luogo, guidati da una volontà superiore, e perciò li implora di aiutarli.
Shion gli crede e, vestito della sua Cristal Robe, tenta di avvicinarsi al sigillo, redarguito da Manigoldo che già si immagina la reazione di Hakurei alla notizia della morte del suo allievo. Ma Shion non vuole desistere ed entra nel campo della gold cloth.
All’improvviso, Shion comincia a invecchiare sempre più, rischiando di morire prima di giungere all’armatura; è Kairos, che appare davanti a loro avendo lasciato lì una porzione del suo potere a difesa del proprio sigillo.
Shion sta per morire, ma Manigoldo interviene staccandogli l’anima dal corpo, così che essa, immune al potere di Kairos, possa raggiungere il cloth e Avenir!
Il suo spirito scompare all’interno dello scrigno, con Manigoldo che si prepara ad ingannare l’attesa del suo ritorno affrontando Kairos, come allenamento contro gli dei.
Shion incontra Avenir il quale, facendogli indossare il cloth, gli mostra i suoi ricordi; il cavaliere si ritrova così in una città del futuro, devastata dagli dei, e poi vede un santuario in fiamme, coi cavalieri periti e Athena e il sacerdote in catene e Hades in avvicinamento. Un colpo della sua spada e le loro teste sono sue, fino a un cavaliere e pochi altri sopravvissuti che piangono la perdita della loro dea. Poi una Clessidra cambia tutto e Shion si ritrova nel Santuario del XVI secolo con il suo maestro e Sage ancora giovani al cospetto di Athena che interroga Avenir. Athena gli chiede chi realmente sia e perché indossa l’armatura dell’ariete appartenente al loro compagno appena caduto nella Guerra Santa che si sta combattendo. Avenir, in ginocchio davanti alla dea, afferma di sapere di essere sospetto, ma le sue intenzioni sono reali, lui è un legittimo cavaliere d’oro proveniente dal futuro, e anche se non gli credono, chiede loro di permettergli di sconfiggere Ade definitivamente e di sigillare i due dei al suo fianco, di modo che il suo futuro non possa mai avverarsi!

Saint Seiya Episode G. A. ; Capitolo 18

0

Capitolo 18

Libra

null
Sigurde mette in guardia i due cavalieri, perché ora che ha indossato la sua armatura, lo scontro durerà poco. Mentre Shiryu non si sposta di un millimetro, Sigurd prepara nuovamente il suo colpo, con Shura che si stupisce ancora della sua potenza, ma il gold sa anche che un colpo non funziona due volte contro un cavaliere.
Inaspettatamente, però, le decine di lame lanciate da Sigurd, cominciano a girare in modo vorticoso su se stesse, divenendo più veloci e letali e rendendo più difficile stabilire la loro traiettoria. Sotto gli occhi stupiti di Shura, le lame vanno a segno contro Shiryu che sparisce in mezzo alle macerie. Ora Sigurd è pronto ad eliminare anche l’altro avversario, ma Shura lo ferma; non è ancora il suo turno.
Intanto, Yoshino è rimasta in città, lamentandosi di come Shura sia sparito all’improvviso e ringraziando il dottor Shun di essere lì al suo posto. Shun risponde che è stato Shura stesso a chiedergli di farle da scorta in sua assenza, e che come saint non riposa mai. Yoshino lo loda come rappresentante della giustizia, ma Shun ribatte che un qualsiasi essere umano che si impegna per qualcuno è un rappresentante della giustizia tanto quanto lui, pur non avendo alcun potere.
Tornati al campo di battaglia, Sigurd è sorpreso di rivedere Shiryu ergersi nuovamente innanzi a lui, protetto da una nuova, scintillante armatura; l’armatura di Libra!
Shura è sempre più sicuro delle qualità dell’uomo che ha di fronte, il cavaliere d’oro della Bilancia!

Torna all'inizio