Rate this post

Capitolo 3

Colui che trascende l’umanità

null

Capitolo 73 totale

Sotto gli occhi di Aspros, una surplice si pone sul corpo di Chris, la surplice Di Ketus stella del Cielo Decadente!

Aspros capisce così che la voglia di Chris sulla schiena non era semplicemente tale, bensì un sigillo impostole dal padre nel tentativo di trattenere la stella malefica, sigillo ora spezzato da Earheart.

Mentre Ursula ride felice nel vedere la surplice tanto desiderata, Chris attacca Aspros con una potente raffica d’acqua. Il cavaliere non si capacita della trasformazione della ragazza, subendo il colpo, ma intuendo anche qualcosa.

Spazzato via Aspros, Ursula chiama a sé la sorella, beandosi della sua forza e cercando di prenderne l’armatura, ma non solo la surplice non si toglie, ma addirittura Chris, incosciente, attacca la sorella soffocandola in una bolla d’acqua.

Un colpo alla testa ferma la spectre; è Aspros deciso a non lasciare Chris in quelle condizioni. Ricordandole la sua volontà di non ferire nessuno, la biasima per essersi così docilmente messa a disposizione di una stella malefica e, ricordando il suo dovere di saint, afferma che se resta tale la ucciderà. Detto questo contrasta il nuovo colpo di Chris generando una galassia in miniatura.

Ma il tutto era solo un diversivo per attaccare Earheart, in quanto Aspros ha capito che è lui a controllare la giovane, che infatti interviene subito a sua protezione.

Nel mentre contrasta la giovane per arrivare allo spectre, Aspros intuisce quanto la ragazza stia soffrendo nel non riuscire a opporsi alla possessione. Ma per nulla turbato, Aspros la deride, dicendo che non serve che pianga contro il destino, perché non è colpa di nessuno per quello che sta facendo, se non la sua, perché è solo lei che può decidere cosa fare della sua vita.

Le parole del cavaliere fanno centro, e la ragazza parla per la prima volta affermando, in lacrime, di non voler fare del male a nessuno. Fattosi carico dei suoi sentimenti, Aspros la colpisce nuovamente con un colpo alla testa, liberandola dal controllo della stella malefica. E promettendole che la salverà eliminando i suoi aguzzini.

Earheart è sorpreso; la stella del Cielo Decadente è molto potente, e sua missione era di portarle la chiamata del sommo Hades a sì che si risvegliasse, e contro tale richiamo non basta la sola volontà. Lo spectre quindi non capisce come Aspros abbia fatto.

Il cavaliere sorride, spiegando che è tramite il cervello che si formula il pensiero e il cosmo e che lui, essendo in grado di controllarlo tramite il leggendario colpo diabolico, può fare tutto, tanto da giungere a livelli simili a un dio.

Earheart comprende; agendo sul cervello, Aspros ha reso l’io della ragazza sordo al richiamo di Hades, potendo così salvarla dalla stella malefica. Capito ciò, Earheart ritiene imperante fermare un uomo con tale potere prima che possa fare altri danni, così, mostrata la sua surplice, lo attacca col suo Crimson Cross.

Ma Aspros devia facilmente il colpo con l’Another Dimension, affermando che un colpo non funziona due volte contro un saint. E, deciso a portare a compimento la promessa fatta a Chris, attacca con una potentissima Galaxian Explosion che distrugge l’intera nave.

Cosa ne sarà stato di Ursula e Earheart?

Be Sociable, Share!