Rate this post

Capitolo 2
Le Saintie di Athena

null

Scansioni e Dialoghi sul Forum

Sho è allibita nel riconoscere sua sorella Kyoko nella guerriera in armatura giunta a sua difesa. Kyoko è, infatti, la santia di Equuleus e sconfigge facilmente la driade con il suo ryuuseiken, per poi riabbracciare la sorella. La driade però, non è morta, ma a lei ci pensa il tempestivo arrivo di Mii, che si presenta come la saintia del delfino, dandole il colpo di grazia. Insieme a lei giunge anche Saori, presentata come la dea Atena, a cui sia Mii che Kyoko devono obbedienza. Saori si sincera delle condizioni di Shoko e la invita a passare la notte nella sua casa sotto la loro protezione. Come rivelerà poi a Mii, Saori ha capito che Shoko è destinata ad ospitare lo spirito di Eris, e che le sue driadi attaccheranno proprio quella sera per questo scopo. Shoko riabbraccia la sorella, comprendendo finalmente che il suo periodo di studi era in realtà un’addestramento per divenire saintia. Più tardi, a cena, Mii le spiega il vero ruolo delle saintie. Come i saint proteggono Atena dai nemici, anche loro lo fanno ma, a differenza delle sacerdotesse che devono nascondere la loro femminilità con una maschera, loro non sono obbligate a farlo. In quanto servitrici personali della dea, fungono da sua ultima salvaguardia agendo oltre le 12 case. Shoko è sorpresa ma ogni sua altra domanda è fermata dall’arrivo delle driadi, decise a prendere la ragazza. Mii si frappone in sua difesa, ma Shoko non ha intenzione di restare in disparte a guardare e si prepara al combattimento. Mii è sorpresa, non tanto dalla volontà combattiva della ragazza ma da ciò che percepisce in lei; sembra impossibile, ma in Shoko sembra essersi risvegliato il cosmo!

Be Sociable, Share!