Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 179

Ave, Fenice !

Kagaho e Dohko sono entrambi travolti dalla furia del Rozan Koryuha di Libra, grazie al quale lo spectre sembra essersi liberato della rabbia che ne opprimeva l’animo. Tuttavia,  Bennu colpisce Dohko col Corona Blast per liberarlo dalla corrente del suo stesso colpo e salvargli la vita. Kagaho ricorda i momenti in cui Aaron gli confidò il suo vero progetto. L’incarnazione di Hades aveva ed ha ancora l’obiettivo di creare uno stato che vada oltre la vita e oltre la morte, poiché sia l’una sia l’altra sono causa di immani sofferenze per gli esseri umani.

Intrappolando le anime degli uomini nel suo Lost Canvas, Aaron conta di donare a tutti una Salvezza priva di dolore, ragione per cui Kagaho, pensando anche alla morte di suo fratello minore, decise di seguirlo fino alla fine, a costo di sopportare il peso delle sue colpe. Tornando al presente, Kagaho, in procinto di ardere a causa dell’attrito, si domanda se Sasha e Tenma, a cui Aaron sembra aver voltato le spalle, riusciranno a salvarlo e promette, in caso contrario, di rinascere in futuro per proteggerlo ancora una volta. Dal suo Laboratorio, Aaron osserva triste la scomparsa di Kagaho ma è consolato  dal pensiero che Bennu, prima di spirare,  abbia assunto la sua tinta più autentica. Sopraggiunge Pandora, con indosso una Surplice, che promette di uccidere presto l’anima di Aaron per far destare il vero Dio degli Inferi.

Be Sociable, Share!