Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 178

Fiamme Rosse

Dohko e Kagaho iniziano ad ascendere verso il cielo, spinti dalla devastante energia della tecnica estrema di Libra, il Rozan Koryuha. Lo spectre invita il Cavaliere a pensare bene a ciò che sta facendo: l’attrito dell’ascensione finirà per polverizzare non solo la sua Surplice ma anche l’Armatura della Bilancia. Dohko, incurante delle proteste di Bennu, ricorda ancora il suo maestro che si trasformò in un dragone a causa della profonda solitudine in cui si era costretto a vivere. Il giovane Libra, fin dalla morte del maestro, nutre il rimorso per non esser riuscito a cambiare il destino del suo mentore, ripromettendosi che non avrebbe mai più permesso a qualcuno di morire nella solitudine. E’ proprio questo il motivo per il quale sta sacrificando sé stesso. Avendo intravisto la sofferenza  di Kagaho per il fratello perduto, Dohko ha compreso che deve fare il possibile per riportare alla luce  l’umanità che il suo avversario crede sopita, anche a costo di rischiare la vita. Bennu, colpito dal gesto di Dohko, ripensa al fratello Sui, che preferì gettarsi da un palazzo pur di non essere più un peso per lui. Kagaho non era mai riuscito a dirgli che in realtà non gli era di peso ma, anzi, era il suo unico supporto, ciò che lo portava a rialzarsi sempre. Riflettendo sui suoi sentimenti per il fratello, le fiamme di Bennu si trasformano da oscure in rosso fiammante. Lo spectre, vicino alla conversione, sembra cercare un altro tentativo di attacco verso Libra.

Be Sociable, Share!