Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 170

Rivivere la Storia

In passato, Shion e Rune stavano per stringere un diabolico patto: in cambio della Conoscenza di tutte le vite umane di ogni tempo, Shion avrebbe rinunciato per sempre ad occuparsi delle Cloth e dei Sacri Guerrieri di Athena. Il ragazzo inizia a distruggere tutte le Armature danneggiate, ma il suo pugno non riesce a scalfire una in particolare che, a differenza delle altre, non presentava nemmeno un graffio. Osservandola meglio, Shion comprendee che si tratta della corazza indossata dal suo maestro Hakurei durante la Guerra del XIV secolo, l’Armatura d’Argento dell’Altare.  Sfiorandola, Shion si rende conto che, distruggendo le altre armature, ha spezzato anche lo spirito dei loro antichi possessori, compagni del suo maestro nel precedente conflitto. Avvertendo un enorme calore provenire dall’Armatura dell’Altare, Shion chiede a Rune di rimandare il loro patto perché vuole conoscere meglio la storia di quelle corazze ma l’uomo si rivelò finalmente per ciò che era, lo spectre di Balrog. Con un colpo di frusta, Rune ferisce al collo il giovane, credendo di averlo eliminato. Tornati al presente, Ariete e Barlog si stanno ancora sfidando al Palazzo Malefico e tutto il corpo di Shion è reso inoffensivo dai caratteri di Rune, che indicano la colpa di cui si macchiò in passato il cavaliere. Inaspettatamente, il braccio di Shion non viene intaccato dal colpo dello Specter: in quell’arto risiede una ferita bagnata dal sangue di Hakurei.

Be Sociable, Share!