Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 169

Il Parco Giochi

[SSA]Lost_Canvas_169_17Shion e Rune sono rimasti soli al Palazzo di Venere. Lo spectre ricorda quando, sei anni prima, ebbe la possibilità di uccidere il futuro Cavaliere dell’Ariete e non lo fece. Rune respinge lo StarDust Revolution con la frusta e contrattacca con il suo Reincarnation. La tecnica del Guardiano Malefico fa emergere dal corpo di Shion i ricordi del passato, quando era ancora un apprendista e già mostrava un grande talento nella riparazione delle Armature. Il giovane Shion riusciva a scorgere, attraverso le ferite delle corazze, le vite dei precedenti possessori delle stesse Armature. Col passare del tempo, Shion fu sempre meno interessato a riparare le corazze e maggiormente concentrato ad osservare gli eventi dei guerrieri caduti nel precedente conflitto sacro. Un giorno, nel luogo isolato dove Shion si esercitava, considerato dal giovane come il suo parco giochi, arrivò Rune, che gli propose di unirsi a lui per sfamare la sua sete di Conoscenza, non limitandosi più alle sole vite dei cavalieri morti, ma accedendo alle notizie su tutte le creature umane di ogni tempo. Rune pose come condizione che il giovane rinunciasse alla riparazione delle Armature e Shion sembrò accettare..

Be Sociable, Share!