Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 163

Solo una goccia

Tenma si trova di fronte allo Specter di Mephistopheles, che gli rivela di essere suo padre. Il Cavaliere lo attacca, carico di rabbia, ma il Guardiano del Primo Tempio Malefico ferma il colpo e continua a raccontare come ha manipolato gli eventi. La notte che nacque Alone, comprese che sarebbe giunta la Guerra Sacra come ciclicamente accade e, per dare una impronta nuova agli eventi, rapì il piccolo e lo portò via assieme al cosmo spropositato del dio in lui incarnato. Per ripararsi dallo sguardo di Hypnos e Thanatos, decise di lasciare Alone in un orfanotrofio, sapendo che l’armata degli Specter avrebbe impiegato molto tempo prima di trovare l’incarnazione del dio. Nel frattempo, fece in modo che anche Tenma giungesse nello stesso luogo perchè coloro che dall’Età del Mito sono avversari potessero familiarizzare e diventare amici. Pegasus cerca di attaccare nuovamente Yoma, ma quest’ultimo continua a dire di essere solo uno spettatore degli eventi e lo invita a sfoderare il suo potere deicida.

Be Sociable, Share!