Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 148

L’odore del sangue

Doko domanda a Queen il motivo  per il quale ha decapitato Gordon. Lo specter gli risponde che era una sorta di accordo tra loro, per cui se mai uno dei due avesse subito la sconfitta da parte di un avversario, l’altro lo avrebbe finito per salvargli l’onore. Adesso per omaggiare l’amico fraterno, Alraune prenderà la testa di Libra. Il Cavaliere cerca di usare ancora la Spada di Libra, ma Queen gliela strappa di mano. Doko protegge dietro lo Scudo di Libra l’ampolla con il sangue di Atena e ciò gli impedisce di muoversi come vorrebbe. Queen lo attacca col Blood Flower Scissor, ferendolo gravemente e facendogli cadere la preziosa fiala. Vedendo che si tratta di una semplice boccetta di sangue, Queen si stupisce, non comprendendo perchè l’avversario si stia battendo tanto strenaumente per difendere un oggetto del genere. Ma, avvertito l’immenso potere che ne scaturisce, deduce che quell’ampolla contiene il sangue divino di Atena, necessario per far rivivere la sua gloriosa Armatura. Queen decide di distruggere la fiala e ne disperde il conentuto. In quel momento, Doko entra in una sorta di trance ed il suo cuore inizia a battere in modo frenetico. Queen cerca di ucciderlo, ma il guerriero lo travolge. Lo specter ha capito che anche Doko deve aver ricevuto il sangue di Atena, motivo per cui riesce ancora a lottare con una forza spropositata sebbene sia ferito seriamente. Libra scatena il Rozan Hyaku Ryu Ah e disintegra l’avversario, ma si rende conto di star perdendo il controllo del suo corpo. Come se non bastasse arriva un terzo specter. Si tratta di Shilthead di Basilisk. Egli comprende subito che Libra, sebbene sanguinante e stremato, è estremamente pericoloso perchè ha ricevuto il sangue di un dio, quindi lo spazza via con il venefico soffio del Basilisco, annunciando di volerlo eliminare prima che possa arrivare a competere col suo maestro, il nobile Rhadamantys.

Be Sociable, Share!