Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 129

Crudeltà

Gli uomini di Aiacos son sorpresi del fatto che Sisiphus, il comandante delle truppe nemiche, li abbia salvati dalle fiamme del loro signore. Il Sagittario afferma che non c’è nulla di più doloroso per un guerriero dell’essere ucciso per la crudltà del proprio comandante. Il giudice, dal canto suo, risponde di non considerare i suoi sottoposti come guerrieri, ma come bestie ammaestrate. Garuda cerca di attaccare ancora con il suo battello, ma stavolta il mezzo dello specter non ha la forza sufficiente:gli skeleton si sono rifiutati di ubbidire all’ordine di Aiacos, il quale, indispettito, travolge ed abbatte il suo stesso vascello, colpendo anche la nave divina. Poco lontano, Yuzuriha e Regulus appaiono feriti e sanguinanti, col Cavaliere d’Oro in condizioni più gravi. La Gru comprende che si è verificato un attacco identico a quello che ha colpito Regulus poco prima. Il giovane Leone avverte la presenza di Sisiphus ma si augura che il Sagittario non voglia attaccare direttamente lo specter, poichè non ha compreso la natura del suo attacco precedente e teme che una lotta aperta possa essere un errore fatale. Intanto il Sagittario disprezza Aiacos per aver affondato il suo stesso vascello, mentre Garuda afferma di essersi limitato a sbarazzarsi di qualcosa divenuta inutile.

Scan e dialoghi su www.Sorkino.it

Be Sociable, Share!