Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 115

Riparazioni

 

Tenma è finalmente tornato dall’Isola di Kanon e saluta Sasha, dicendosi pronto per la battaglia decisiva con Aaron. Sisiphus chiede al ragazzo di essere meno caloroso perché colei che ha davanti è pur sempre la dea Atena. Poi il Cavaliere d’Oro si congeda per concludere i preparativi prima di partire anche lui, affidando a Tenma la difesa di Atena. Il Cavaliere di Bronzo si dice più forte di quando tornò dall’attacco alla Cattedrale di Hades in virtù dell’allenamento con Deuteros. Ora finalmente potrà difendere le persone che ama. In Jamir, il Cavaliere del Lupo, Junkers, rimprovera Regulus perché sta toccando gli attrezzi da lavoro senza capirne nulla. Junkers e Bleriot, Cavaliere del Leone Minore, spiegano che la nave reagisce alle loro riparazioni perché, proprio come le Armature dei Cavalieri di Atena, è viva. Non è solo la riparazione materiale a restaurarla, ma anche lo spirito e la passione che tutti loro stanno impiegando a ridarle splendore.

Ai pressi dello Jamir però si sta avvicinando un’altra nave, una sorta di brigantino. Al suo interno vi è una sala con un trono, davanti al quale è inginocchiato lo specter che coprì la ritirata ad Hades e Pandora  quando il dio si presentò al Grande Tempio per rompere la barriera eretta da Sasha: Violet di Behemoth. Lo specter è prostrato davanti a colui che siede sul trono:l’ultimo Giudice di Hades ancora in vita, Aiacos di Garuda, pronto a distruggere l’Arca e le speranze dei Cavalieri di Atena.

Be Sociable, Share!