Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 114

Colpi alla velocità della luce

 

Regulus, Cavaliere d’Oro di Leo, usa il suo Lightning Bolt per distruggere i ghiacci che imprigionavano la nave. Yuzuriha resta sorpresa dalla velocità di esecuzione dell’attacco e Yato le conferma che si  è trattato di un colpo alla velocità della luce. La sacerdotessa d’Argento chiede a Yato come mai conosce il Cavaliere di Leo e a rispondere ci pensa lo stesso Regulus, rivelando di avere fatto l’addestramento insieme a Unicorno. Yato conferma, aggiungendo che Regulus ha la sua stessa età e che in meno di cinque anni è riuscito a diventare un Cavaliere d’Oro sotto la guida di Sisiphus del Sagittario. Il Cavaliere dell’Unicorno osserva le pessime condizioni della nave e si domanda che utilità potrà mai avere un mezzo tanto usurato, ma giungono gli altri Cavalieri di Bronzo del Lupo, dell’Orsa, del Leone Minore e dell’Idra con in mano attrezzi da carpentieri e piani di riparazione: la loro missione è riparare l’Arca che porterà l’esercito di Atena alla vittoria.

Al Grande Tempio intanto è giunto Unity. Il ragazzo si inginocchia davanti a Sasha e, dopo averle consegnato l’Oricalco, chiede perdono perché le morti di Cardia e Degel sono avvenute a causa sua e si dichiara pronto a subire il castigo della dea. Sasha però lo invita a rialzarsi e a non tormentarsi oltre. Gli spiriti di Cardia e Dejel lo aiuteranno a proseguire nel suo cammino e nella sua missione di governatore di Blue Grado.Sasha resta sola con Sisiphus e riflette su come il Grande Tempio sia diventato un luogo triste e spoglio, col solo Sion dell’Ariete a guardia delle Dodici Case. In quel momento, davanti agli occhi di Atena e del Cavaliere del Sagittario, appare Tenma, con una nuova Armatura e pronto per la sfida finale contro Aaron.

Be Sociable, Share!