Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 111

Liberazione

 

Dejel usa l’Aurora Execution contro Unity per liberarlo dall’influsso del Dragone del Mare e riesce a sopraffare l’Holy Pillar. Il Generale si domanda come l’antico compagno sia riuscito a diventare tanto potente e il Cavaliere risponde che c’è riuscito per mantenere quella promessa che si scambiarono da bambini. Dejel non ha mirato a Unity ma al cielo oceanico sopra di lui, producendo una frana di ghiaccio e di parte del Palazzo di Poseidon che seppellisce il Generale. Aquarius corre verso Seraphine e la libera dalla sfera in cui Unity l’aveva intrappolata e cerca di ravvivarla. Appare nuovamente Unity, senza le Scaglie e con l’Anfora di Poseidon. Il giovane governante rivela a Dejel che sua sorella era morta a causa dei freddi di Blue Grado e che l’aver perso in breve tempo lei e l’amico, tornato ad Atene alla fine dell’addestramento, lo aveva fatto impazzire. Ora, grazie allo scontro con lui, è finalmente rinsavito e ha deciso di restare per sempre a vegliare sul padre e la sorella. Come ultimo atto, consegna al Cavaliere la sfera di cristallo che cercava, l’Oricalco. Esso aveva permesso ad Atlantide di restare in piedi anche senza Poseidon ed al cadavere di Seraphine di non andare in decomposizione. Prima che Aquarius possa prendere l’Oricalco però sopraggiunge Pandora che, con una sortita improvvisa, si impossessa del lascito di Poseidon.

Be Sociable, Share!