Rate this post

Lost Canvas – Capitolo 108

Ritrovarsi sul fondo del mare

alc10815Dejel avverte la fine dello scontro tra Cardia e Rhadamantys. Triste per la morte dell’amico, si appresta ad entrare nelle stanze di Poseidon, ma al di fuori vi trova Pandora, mezza nuda e priva di sensi. Stupito per la cosa, entra, avvertendo l’immenso cosmo del dio dei Mari. Al centro della sala trova una splendida donna, nuda ed intrappolata in una sfera. Dejel la riconosce come Seraphine, l’amata sorella di Degel nonchè sua amica ai tempi dell’addestramento. Il Cavaliere cerca di liberarla, ma qualcuno gli ordina di non toccarla e lo immobilizza con dei potenti coralli:costui è Dragone del Mare, uno dei sette Generali degli Abissi a capo dei Marina, i guerrieri di  Poseidon. Dejel dice di aver previsto la possibilità di dover affrontare i Generali, ma Dragone del Mare dice di non aver nessun interesse a combattere. Lui aspettava solo un qualsiasi Cavaliere d’Oro per proporgli un interessante scambio:lui donerà ad Atena quello che cerca per sconfiggere Hades, ma il Cavaliere dovrà spezzare il sigillo della dea sull’anfora del dio Poseidon, perché il Re dei Mari si incarni nel corpo di Seraphine. Aquarius non ha intenzione di assecondare la follia del Generale, si libera dai coralli e lo colpisce al volto, levandogli l’elmo. Aquarius resta di stucco scoprendo l’identità del Dragone Marino:si tratta del redivivo Unity, la cui ferita alla testa si rimargina immediatamente grazie a potere dei coralli.

Be Sociable, Share!